• Bruxelles, Acea Pinerolese premiata al Parlamento Europeo

    26 aprile, 2017

    Acea Pinerolese Industriale S.p.A. è stata premiata, lunedì 24 aprile, al Parlamento Europeo a Bruxelles come modello di Economia Circolare

    Il Vice Presidente della Commissione UE Jyrki Katainen premia l'Ing. Francesco Carcioffo A.D. di Acea Pinerolese Industriale S.p.A.

    dal Vice Presidente della Commissione UE, Jyrki Katainen, alla presenza dell’Eurodeputata Simona Bonafè relatrice del Pacchetto sull’Economia Circolare e del Direttore Generale di Legambiente, Stefano Ciafani. L’ing. Francesco Carcioffo, Amministratore Delegato di Acea Pinerolese Industriale S.p.A., è intervenuto per descrivere all’assemblea il modello sviluppato dall’azienda nel trattamento rifiuti organici che consente di trasformare il rifiuto organico in risorsa energetica rinnovabile per la mobilità e per le comunità e in nuovo prodotto frutto di una innovazione ambientale che rappresenta oggi, un vanto dell’Italia in Europa. L’Italia che ha contribuito a superare l’immagine delle emergenze rifiuti ed è invece diventata un benchmark europeo. L’appuntamento ha visto la presentazione dell’Atlante dei Campioni di Economia Circolare Made in Italy, nel quale Acea Pinerolese è una protagonista, imprese e realtà che hanno già investito su un nuovo modello produttivo e riciclano materie prime seconde che fino a oggi finivano in discarica.

    La premiazione è avvenuta nel corso della tappa finale del tour 2017 del Treno Verde di Legambiente che ha portato l’Associazione ambientalista insieme ai Campioni dell’economia circolare a incontrare le istituzioni europee per mostrare il meglio dell’Italia in questo campo.

     

    Acea Pinerolese è stata presente sul Treno Verde che ha percorso l’Italia con una descrizione del suo impianto del Polo Ecologico Integrato che trasforma i rifiuti organici in compost di qualità, energie rinnovabili, biometano e in futuro bioplastiche, bioidrogeno, fitostimolanti e detergenti.

    Intervento Acea Pinerolese a Bruxelles da sx Ing. Francesco Carcioffo A.D. Acea Pinerolese, Simona Bonafè Eurodeputata, Stefano Ciafani Direttore Generale Legambiente

    Con il nuovo pacchetto sull’economia circolare l’Europa sta decidendo il futuro della gestione dei rifiuti, del riciclo e del riuso per archiviare lo smaltimento in discarica e questa giornata è stata un’occasione promossa da Legambiente per chiedere regole chiare e precise, in grado di promuovere un tema decisivo per il futuro dell’Europa e dell’Italia.

     

  • ACEA PINEROLESE PREMIATA CAMPIONE DI ECONOMIA CIRCOLARE SUL TRENO VERDE DI LEGAMBIENTE AD ASTI

    28 marzo, 2017

    Acea Pinerolese Industriale SpA è stata premiata da Legambiente, martedì 28 marzo 2017, con la medaglia di Campione di Economia Circolare realizzata con The Breath, un innovativo tessuto in grado di assorbire e disgregare le molecole inquinanti.

    Treno Verde di Legambiente

    Il riconoscimento è stato conferito  ad Asti in occasione della tappa piemontese del Treno Verde di Legambiente dedicato all’Economia Circolare.  A bordo dei vagoni del treno che stanno percorrendo l’Italia sono presentate le principali esperienze italiane, mostrandone il valore aggiunto in termini ambientali, economici e sociali.

    Tra queste è presente Acea Pinerolese con immagini e rappresentazioni del suo impianto per la trasformazione del rifiuto organico in energie rinnovabili, biometano per una mobilità sostenibile e compost di qualità.

    Premiazione di Acea Pinerolese sul Treno Verde di Legambiente. Da sinistra Fabrizio Bo di Legambiente Piemonte e Marco Avondetto di Acea Pinerolese Industriale)

    Una mostra itinerante per fare conoscere a bambini, adulti e amministrazioni le soluzioni per migliorare l’ambiente e la vita di tutti i giorni. Il viaggio del Treno verde dura 40 giorni e dopo avere coperto numerose città italiane porterà a Bruxelles i protagonisti dell’economia circolare.

    Acea Pinerolese rappresenta in Europa l’Italia delle buone pratiche di eccellenza nella green e Circular Economy, un modello Made in Italy che già oggi mette in pratica quello che il nuovo Pacchetto Europeo prevede per i prossimi anni e decenni.

    Attraverso esperienze come quella di Acea Pinerolese, l’Italia può essere capofila nell’Europa dell’Economia Circolare e per questo la multiutility pinerolese andrà al Parlamento Europeo con Legambiente il 24 aprile prossimo dove sarà presente il Vicepresidente della Commissione UE, Jyrki Katainen.

  • Modulistica per la denuncia scarichi civili acque prelevate da fonti extra acquedotto 2016

    8 febbraio, 2017

    Modulistica scaricabile per gli utenti del servizio fognatura

    I titolari di scarichi provenienti da insediamenti civili che si approvvigionano di acqua da fonti diverse dell’acquedotto pubblico, nonché i titolari di scarichi provenienti da insediamenti produttivi sono tenuti a denunciare la quantità di acqua prelevata nell’anno solare precedente (2016).

    La denuncia, qui scaricabile, deve essere compilata sul modulo e restituita firmata e compilata in ogni sua parte presso gli sportelli dell’ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. in Via Vigone n. 42 a Pinerolo tassativamente entro la data del 31 MARZO 2017; i moduli potranno anche essere spediti entro detto termine via posta elettronica all'indirizzo clienti@aceapinerolese.it

  • ATTENTI AI FINTI ADDETTI ACEA CHE CHIEDONO DI ENTRARE IN CASA PER VERIFICHE SULL’ACQUA

    2 febbraio, 2017

    A seguito delle segnalazioni ricevute da parte di cittadini, si comunica che ACEA Pinerolese Industriale SpA NON STA VERIFICANDO presso le abitazioni private, case o appartamenti, la qualità dell'acqua erogata.  LE VERIFICHE ACEA SULLA QUALITA’ DELL’ACQUA VENGONO SVOLTE SULLA RETE IDRICA COMUNALE PRESSO APPOSITI PUNTI DI PRELIEVO ESTERNI ALLE ABITAZIONI E NON ALL’INTERNO DELLE CASE.

    NON APRITE A EVENTUALI FINTI ADDETTI CHE DOVESSERO CHIEDERE DI ACCEDERE PER COMPIERE ANALISI SULL’ACQUA DI CASA.

    Per qualsiasi informazione o chiarimento invitiamo a chiamare gratuitamente da qualsiasi linea fissa o di cellulare il Numero Verde Acea Pinerolese 800808055.

  • Intervento di Acea Pinerolese a Bruxelles: modello di economia circolare

    15 novembre, 2016

    Acea Pinerolese Industriale S.p.A. ha tenuto ieri un intervento a Bruxelles all’EESC, Comitato Economico e Sociale Europeo, organo consultivo dell’Unione Europea che sta contribuendo a sviluppare il Pacchetto sull’Economia Circolare con particolare attenzione al riciclo dei biorifiuti. L’intervento si è inserito nel contesto di un incontro organizzato da ISWA (International Solid

    Un momento dell'intervento di ieri a Bruxelles - Picture credit ISWA

    Un momento dell'intervento di ieri a Bruxelles pic credit ISWA

    Waste Association) dove il caso studio dell’Acea Pinerolese è stato illustrato per mostrare lo stato dell’arte delle future evoluzioni nello sfruttamento dei prodotti derivati dal trattamento dei rifiuti organici. La frontiera futura a cui Acea Pinerolese sta lavorando a livello sperimentale è quella di ottenere detergenti naturali, bioplastiche, fitostimolanti naturali dal compost, sostituendo a tutti gli effetti prodotti di origine fossile e azzerando così l’impatto sull’ambiente. Questa innovazione consentirà di valorizzare sempre più una risorsa, i rifiuti organici da raccolta differenziata delle città, da cui Acea Pinerolese già ricava energie e prodotti da fonti rinnovabili.

    In questo contesto la case history di Acea Pinerolese Industriale, multiutility della provincia di Torino, è stata anche illustrata come esempio replicabile in tutta l’Unione Europea e modello da cui partire per valutare futuri indirizzi sulla valorizzazione dei biorifiuti a livello europeo.

    Per questa ragione la multiutility pinerolese rappresenta un benchmark europeo a cui fare riferimento per raggiungere obiettivi di valorizzazione e recupero sempre maggiore di materia da ciò che comunemente viene visto come un problema o qualcosa di cui disfarsi, ovvero i rifiuti.


Pagina 1 di 812345...Ultima »

© Acea Pinerolese Industriale S.p.a. – Tutti i diritti riservati.
Via Vigone 42 - 10064 Pinerolo - P. Iva e Registro delle imprese di Torino 05059960012 - Capitale Sociale 33.915.698,68 REA di Torino: 680448